Dall’eolico allo storage, quali i “fari” verdi della transizione energetica

Redazione QualEnergia.it

Sono poche le tecnologie in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dalla IEA per i prossimi decenni. Eolico, solare FV, sistemi di accumulo, auto elettrica, i settori con segnali di mercato positivi e più promettenti. Grandi incertezze altrove, partendo da carbone, nucleare e CCS.

Immagine Banner: 

La transizione energetica sarà ancora lunga, faticosa e dall’esito incerto, nonostante i recenti e notevoli progressi di alcuni settori delle fonti rinnovabili.

Come spesso accade quando si scorrono i rapporti della IEA (International Energy Agency), i numeri evidenziano le contraddizioni con cui sta avanzando la decarbonizzazione dell’economia verde mondiale.

Contenuto Riservato

Riservato: 
OFF

Contenuto a Pagamento

A Pagamento: 
OFF

leggi tutto

da QualEnergia.it – Il portale dell’energia sostenibile che analizza mercati e scenari http://ift.tt/2qM5AeD
via Roberto Montanaro Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...