Cambiamento climatico, moltiplicatore di rischi e conflitti per energia, cibo e acqua

Redazione QualEnergia.it

Uno studio della Nato Parliamentary Assembly chiarisce i legami tra surriscaldamento globale e instabilità economica, politica e sociale di molte aree del mondo. Valutare e gestire il "carbon risk" per evitare conflitti e garantire un accesso più equo alle risorse idriche, energetiche e alimentari.

Immagine Banner: 

I rischi dei cambiamenti climatici non interessano solo gli ambientalisti e le agenzie che studiano il mix energetico globale: l’aumento delle temperature, con le sue conseguenze economiche, ecologiche e sociali, è un tema molto seguito anche dalla Nato Parliamentary Assembly, l’assemblea parlamentare che fa da raccordo tra l’alleanza atlantica e i singoli parlamenti dei paesi membri.

Contenuto Riservato

Riservato: 
OFF

Contenuto a Pagamento

A Pagamento: 
OFF

leggi tutto

da QualEnergia.it – Il portale dell’energia sostenibile che analizza mercati e scenari http://ift.tt/2rtMnP5
via Roberto Montanaro Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...