La gamma di videocamere D-Link si amplia con l’arrivo della DCS-936L

D-Link estende ulteriormente la propria offerta mydlink con l’introduzione di una nuova videocamera di sorveglianza all-in-one DCS-936L con Wi-Fi Signal Locator integrato.

D-Link, azienda leader nel settore della tecnologia wireless e della videosorveglianza domestica, ha esteso ulteriormente la propria offerta mydlink con l’introduzione di una nuova videocamera di sorveglianza all-in-one – la videocamera HD Wi-Fi (DCS-936L). Trovare il miglior posizionamento della videocamera all’interno dell’abitazione o dell’ufficio è semplice grazie al Wi-Fi Signal Locator integrato, che indica l’intensità del segnale wireless.

La nuova videocamera HD più conveniente di D-Link permette di conoscere tutto ciò che accade in casa o ufficio, sia di giorno che di notte – direttamente su smartphone, tablet o computer – da qualsiasi parte del mondo. Grazie al suo design rivoluzionario con testina rotante, può essere collocata con praticità su una mensola, oppure montata alla parete o al soffitto e fornire comunque immagini con il giusto orientamento.

Tra le principali funzioni troviamo la connettività Wi-Fi (e grazie al Wi-Fi Signal Locator LED integrato, indica l’intensità del segnale Wi-Fi in tempo reale; video e audio cristallini, di giorno e di notte (risoluzione 720p e visione notturna automatica per vedere fino a 5 metri di distanza anche nella completa oscurità); grandangolo e design innovativo. A tutto questo si aggiungono il rilevamento di suoni e movimenti con avvisi e registrazioni (si può essere avvisati tramite smartphone o email appena viene rilevato un movimento o un rumore e la facile configurazione.

La sicurezza a doppio livello è garantita dalla funzione Wi-Fi Protected Access e dalla tecnologia di crittografia, che assicurano che i video restino private e protetti anche se aperti da remoto tramite internet.

“La nuova videocamera HD Wi-Fi porta il nostro portafoglio di dispositivi mydlink a un nuovo livello di convenienza. Il design discreto, la convenienza e la funzionalità semplice fanno di questo modello un punto di partenza perfetto per coloro che vogliono rendere la propria casa o il proprio ufficio più intelligente e più sicuro”, ha dichiarato Stefano Nordio, Vice Presidente di D-Link Europe. “Come tutta la nostra gamma di videocamere di sorveglianza, DCS-936L conferma l’impegno di D-Link nel fornire ai consumatori soluzioni innovative per rimanere connessi alle cose che più contano per loro”.

La DCS-936L offre visibilità della casa o dell’ufficio 24/7, in qualsiasi parte del mondo ci si trovi. La capacità di vedere in tempo reale e registrare i momenti di interesse fornisce ai clienti un’ulteriore rassicurazione, in modo che possano andare avanti con la loro vacanza o il loro viaggio d’affari, senza doversi preoccupare della loro casa o dell’ufficio.

www.dlink.com

 

L’articolo La gamma di videocamere D-Link si amplia con l’arrivo della DCS-936L sembra essere il primo su HC | Home Comfort & Design.

da HC | Home Comfort & Design http://ift.tt/2vlJiQb
via Roberto Montanaro Blog

La tecnologia al servizio del comfort

Un luogo avveniristico, senza spazi contestualizzati, all’insegna della convivialità, dove creatività, arte, architettura e buon cibo si mescolano: è qui che FOS Domotica è stato chiamato dallo chef Antonello Colonna a progettare una versatile sala multimediale e a gestire illuminazione e clima al tocco di un semplice pulsante

Mimetizzare, integrare, definire. Sono le declinazioni dei verbi che più di altri vengono alla mente quando ci si avvicina per la prima volta al resort che lo chef stellato Antonello Colonna ha aperto, ma sarebbe meglio dire creato nel verde della campagna laziale, a pochi passi dalla capitale.

In questa immagine, la sala multimediale con il vpr NEC installato a soffitto.

Il progetto di Antonello Colonna Resort & SPA, inaugurato nel 2012, è una struttura di circa 3.200 mq coperti, con ben 2.500 mq di terrazza, realizzato dallo studio di architettura Aniello/Tasca nel corso del 2011 e 2012. La struttura sorge su un parco di 100.000 mq e integra il resort vero e proprio, un ristorante, la SPA, una grande sala eventi/esposizioni. L’edificio si adatta al singolare contesto morfologico del terreno, seguendone l’andamento delle curve di livello e quasi si nasconde nel paesaggio della campagna di Labico.

Una vista della zona di accesso al resort, con la caratteristica scala che conduce all’ingresso.

La reception del resort è assolutamente originale, molto distante dalle impostazioni stilistiche tradizionali. Sulla destra il corridoio che conduce alle suite.

Obiettivo primario del progetto è stato quello del proporre soluzioni che consentissero una diversificazione degli usi dell’edificio corrispondenti alla pluralità dei punti programmatici e degli interessi espressi dal committente. In questo originale contesto, Giuseppe Forte, del centro di installazione FOS Domotica è stato chiamato per progettare l’installazione di un complesso sistema di climatizzazione e controllo luci (si pensi a tutti i problemi che possono derivare dall’operare in un ambiente così vasto), più un sistema di riproduzione audio/video polifunzionale, da utilizzare tanto per realizzare veri e propri convegni, sia per un semplice intrattenimento degli ospiti del resort (è prevista anche la possibilità di un collegamento diretto con le cucine e con lo chef in videoconferenza).

Il controllo delle funzionalità multimediali, dell’illuminazione e della climatizzazione avviene tramite software RTi su iPad.

Lo Chef ha richiesto la progettazione di una sala multimediale che avesse le caratteristiche di ospitare una clientela attenta sia all’aspetto accomodante dell’ambiente ma soprattutto funzionale, per la riuscita di meeting ed eventi. Inoltre Antonello Colonna ha posto l’accento sull’aspetto qualitativo ed emozionale dell’impianto audio/video, tale da enfatizzare l’ascoltatore dall’orecchio più esigente.

La grande sala multimediale può essere utilizzata per scopi diversi, dall’intrattenimento audio/video ai convegni e conferenze.

La proposta si è esplicata nella progettazione e realizzazione di una sala conferenza che, tramite una gestione semplificata con tablet, smartphone o PC, possa configurarsi in modalità “conferenza/meeting” o “proiezione/ascolto”, con la semplice pressione di un tasto. Il sistema consente anche la gestione di lezioni interattive collegando virtualmente la cucina con la sala eventi.

La scelta di FOS Domotica è ricaduta su diffusori da incasso nel cartongesso, posizionati a soffitto, con griglie dotate di frame sottile, ma che nella fase finale dell’installazione sono state rimosse perché il design del diffusore si adattava perfettamente a quello dell’ambiente. Il posizionamento degli speaker è stato studiato per diffondere uniformemente il messaggio sonoro, come anche il loro raggruppamento, per meglio adattarsi ai vari utilizzi.
Il videoproiettore NEC a tecnologia DLP full HD da 5200 Ansi lumen e contrasto di 5000:1, accetta in ingresso anche segnali 4K e HDBaseT. Il cuore della distribuzione video è una matrice 4K, con 4 ingressi e 2 uscite (una per la hall eventi e una per la cucina), mentre per la distribuzione audio, è stato selezionato un pre-mixer digitale con controllo seriale e un’amplificazione ad alta efficienza con doppio finale in classe G.

Una delle 12 suite di cui il resort è provvisto; sono disponibili stanze di diversa grandezza, da 40 e 50 mq, dotate di tutti gli optional per garantire un soggiorno nel massimo comfort ai propri ospiti.

I microfoni cablati, i 5575LE della Shure, presentano una tecnologia sofisticata rivestita di originalità e gusto, non alterando l’aspetto estetico dell’ambiente. Infatti si è preferito far spiccare i microfoni, accentuando la scena con un design retrò ed accattivante. Ad affiancare i microfoni cablati troviamo anche un microfono wireless, il BLX24R/SM58, sempre Shure.

In seguito al sopralluogo, si è ritenuto che la parete alle spalle dei relatori avesse le caratteristiche idonee alla proiezione, purché preventivamente trattata con una stratificazione di vernici di fondo e di superficie, espressamente studiate per la proiezione.

Un’altra caratteristica importante (che verrà implementata prossimamente) è lo showcooking, uno spettacolo interattivo ottenuto grazie all’impiego di una telecamera full HD con pan, tilt e zoom motorizzati e a microfoni con possibilità di roaming. Ciò si traduce in un occhio motorizzato che segue le azioni svolte in cucina, che vengono trasmesse direttamente nella sala eventi, insieme alla voce dello chef Antonello Colonna. Un particolare interessante è dato dalla totale interconnessione tra la sala eventi e la cucina dove ognuno, pur occupando due postazioni diverse, può intervenire e partecipare attivamente allo show, anche se questo viene svolto in cucina.

La zona della SPA è un altro capolovaro di semplicità ed eleganza; in questo ambiente la luce naturale entra in quantità misurata da un lucernario.

Al controllo Audio/Video si aggiunge anche quello del clima e delle luci di tutto il resort. L’impianto di base, che gestisce le luci, è stato realizzato con tecnologia KNX, utilizzando prodotti Gewiss, come l’attuatore GW90836 o l’interfaccia contatti GW90721, arrivando a controllare tutte le luci della aree comuni, nonché quelle di ogni singola stanza. Il riscaldamento e il raffrescamento sono invece controllati da un impianto Siemens, mediante controllori modulari della serie Synco. RTi fa da supervisore e controllore, riportando allarmi e stati di tutto ciò che viene controllato.

La superficie complessiva della terrazza raggiunge i 2.500 mq; qui si trova una grande piscina e una zona eventi perfettamente inserita nel contesto paesaggistico.


Installazione realizzata da…

FOS DOMOTICA S.A.S.
Via Antonio Russo, 15 84132 – Salerno – Italia
info@fosdomotica.it   www.fosdomotica.it
Persona di riferimento: Ing. Giuseppe Forte

L’articolo La tecnologia al servizio del comfort sembra essere il primo su HC | Home Comfort & Design.

da HC | Home Comfort & Design http://ift.tt/2voYsXr
via Roberto Montanaro Blog

Un balzo in avanti nell’HT con i Marantz SR-5012 e SR6012

Marantz presenta due nuovi sintoamplificatori di rete per l’home theater di alto livello, SR-5012 e SR-6012, che integrano tutto il meglio del know-how della casa giapponese.

Dolby Atmos, DTS:X e HEOS innanzitutto nei nuovi receiver multicanale Marantz SR-5012 e SR-6012, che sono soltanto una minima parte delle tante funzionalità che i due nuovi apparecchi di stampo chiaramente audiophile portano con sé.
Gli SR-5012 e SR-6012 offrono sia la comodità di riproduzione musicale multiroom tramite l’integrazione HEOS, in abbinamento alla completa compatibilità con la massima precisione di 4K Ultra High Definition, per creare così un’esperienza di vero intrattenimento con il massimo del coinvolgimento sensoriale.
Marantz ha rilasciato i due nuovi modelli come i primi della gamma full-size del 2017. Progettati per essere al centro del sistema di intrattenimento domestico, entrambi i ricevitori AV dispongono della leggendaria qualità del suono Marantz unita al design premium.

Marantz SR5012: suoni e visioni ad alta definizione
L’SR-5012 (qui sopra) non è solo compatibile con una gamma completa di specifiche video 4K Ultra High Definition (dal 4K/60Hz all’HDR, passando per la compatibilità con Dolby Vision e Hybrid Log Gamma) ma può anche decodificare i file sia Dolby Atmos che DTS:X, per offrire tutte le emozioni di un avanzatissimo home cinema.
Sul receiver ci sono otto ingressi HDMI (con HDCP 2.2) che consentono di collegare praticamente tutte le sorgenti desiderabili ad alta definizione e che effettuano l’upscale a 4K di contenuti in SD.
I sette canali amplificati dell’SR-5012 sono costituiti da componenti discreti di alta qualità e si basano sui ben conosciuti di amplificatori dinamici del costruttore giapponese (i famigerati moduli HDAM). Dentro l’SR-5012 operano convertitori D/A AK4458VN a 32bit AKM su tutti i canali, proprio come nelle migliori elettroniche di un certo rango. Non manca la piena compatibilità con le colonne sonore Dolby TrueHD e DTS-HD per il tradizionale surround a 5.1 o 7.1 canali.
Rimanendo fedele alla propria filosofia, l’SR-5012 porta l’esperienza d’ascolto ad un livello avanzato grazie a connessione via cavo o Wi-Fi per accedere alla musica attraverso la propria rete domestica. Ciò include servizi radio e streaming in Internet come Spotify®, Connect, Tidal® e Pandora®; Può anche riprodurre file audio da un computer o da un’unità NAS fino a 192kHz/24bit e DSD 5,6MHz, così come da unità USB collegate o streaming diretto da smartphone/tablet tramite Bluetooth™ o Apple Airplay™. L’integrazione di HEOS consente all’utente di creare un sistema musicale multiroom wireless attraverso l’SR-5012 semplicemente aggiungendo gli altoparlanti HEOS supplementari in una delle stanze della casa.

Marantz SR-6012: Più potenza, più canali, più intrattenimento
L’SR-6012 (in apertura e sopra) migliora ulteriormente queste prestazioni presentando stadi di amplificazione su 9 ch, preout e funzioni di installazione personalizzate estese, incluse la compatibilità con Crestron Connected.
Con la capacità di pilotaggio di carichi a bassa impedenza, l’SR-6012 può abbinarsi senza problemi ad ogni tipo di sistema di speaker multicanale per fornire un suono 3D immersivo con Dolby Atmos e DTS:X. La sua elaborazione a 11,2 canali permette anche la configurazione 7.1.4 aggiungendo semplicemente un amplificatore a due canali supplementare, mentre con la doppia uscita per il subwoofer è possibile ottenere una riproduzione delle basse frequenze di maggiore impatto.
Tre uscite HDMI consentono di inviare audio e video a una seconda zona, nonché due display aggiuntivi (ad esempio, TV e proiettore) contemporaneamente. L’SR6012 supporterà anche l’eARC (Enhanced Audio Return Channel) tramite un futuro aggiornamento del firmware per consentire l’audio object-based, inclusa la riproduzione Dolby Atmos e DTS:X da app video TV su un singolo cavo HDMI.
Infine, il receiver Marantz è dotato di un set-up e calibrazione Audyssey MultEQ XT32 di altissima precisione e dispone inoltre di un ingresso audio supplementare (cinque, rispetto ai quattro dell’SR-5012) e un ingresso phono MM per consentire la connessione di un giradischi. Altre aggiunte per migliorare le prestazioni includono un pannello frontale in alluminio per una maggiore rigidità, un riduttore Jitter Reduction PLL Clock Hybrid per la riproduzione audio più accurata e un dissipatore di alluminio estruso per una dispersione termica più efficiente. I terminali per gli altoparlanti sono anche placcati in oro.

www.marantz.com

 

L’articolo Un balzo in avanti nell’HT con i Marantz SR-5012 e SR6012 sembra essere il primo su HC | Home Comfort & Design.

da HC | Home Comfort & Design http://ift.tt/2fowx4c
via Roberto Montanaro Blog

La musica in streaming è un gioco da ragazzi per il nuovo Yamaha NP-S303

Yamaha presenta il network player NP-S303, nuovo entry-level della gamma hi-fi della casa giapponese, pronto per i file hi-res e dotato di funzionalità MusicCast per integrarsi al meglio.

Yamaha presenta l’NP-S303, network player entry-level progettato per abbinarsi al meglio con i classici componenti Hi-Fi e munito di circuitazioni audiophile per una qualità di riproduzione eccellente. Grazie al sistema MusicCast integrato, il player distribuisce l’audio dei servizi in streaming (Spotify, Deezer, Tidal, Qobuz, JUKE) o file audio provenienti dalla rete domestica DLNA in ogni stanza. L’NP-S303 è compatibile con i formati di file DSD 5,6MHz, AIFF, WAV, FLAC e Apple Lossless. Via Apple AirPlay, inoltre, può essere integrato nel mondo iTunes.
Tutti i circuiti che risiedono all’interno dell’NP-S303 sono ottimizzati per la massima qualità del suono. Il percorso del segnale audio è il più corto possibile per garantire una chiara trasmissione senza interferenze; inoltre, le parti analogiche e digitali sono separate per eliminare ulteriormente le interferenze. Questo layout e l’uso degli stessi componenti di alto livello che vengono impiegati sui modelli di fascia alta Yamaha garantiscono una superba esperienza musicale senza compromessi.

Hi-res e LAN, le possibilità sono notevoli
Tra i file audio ad alta risoluzione supportati ci sono DSD fino a 5,6 MHz, file AIFF, WAV o FLAC fino a 192 kHz e 24 bit e Apple Lossless fino a 96 kHz e 24 bit. I convertitori Burr-Brown qui selezionati trasportano questi dati digitali nel dominio analogico con la massima precisione, favorendo dettaglio e timbrica dell’espressione musicale.
Il player Yamaha si può integrare in una rete tramite connessioni cablate o wireless. Una volta connessi, i file musicali provenienti da altri dispositivi collegati diventano disponibili, dalla raccolta musicale del computer ai server musicali NAS. I dispositivi iOS e macOS compatibili si collegano all’NP-S303 tramite AirPlay, altri smartphone e tablet possono solo utilizzare Bluetooth per la trasmissione wireless.
Naturalmente non mancano le opportunità di streaming dai vari servizi reperibili sulla rete, quali Spotify, Napster, Qobuz o Juke. Recentemente, poi, anche Tidal e Deezer sono stati aggiunti all’elenco.

Integrazione MusicCast per la musica in tutta la casa
Trattandosi di un prodotto all’avanguardia, nell’NP-S303 non poteva mancare il supporto della piattaforma MusicCast Yamaha, che combina tutti i componenti audio abilitati alla rete in un unico sistema. Ciò consente allo streamer di trasmettere i propri segnali a tutti gli altri dispositivi MusicCast nella LAN per riprodurre musica in tutte le stanze della casa.
Per farlo, la versione gratuita di Yamaha MusicCast CONTROLLER consente un facile accesso alla rete musicale tramite smartphone e tablet con iOS o Android. Dalla scelta di una sorgente al collegamento dei dispositivi, l’applicazione offre un facile setup.

it.yamaha.com

 

L’articolo La musica in streaming è un gioco da ragazzi per il nuovo Yamaha NP-S303 sembra essere il primo su HC | Home Comfort & Design.

da HC | Home Comfort & Design http://ift.tt/2vvRhgX
via Roberto Montanaro Blog

D-Link PowerLine Wi-Fi AC1200, lo streaming 4K va in scioltezza

Il nuovo Kit D-Link PowerLine DHP-W611AV porta la connessione in tutta la casa attraverso la rete elettrica, con velocità fino a 1 Gbps ed è perfetto per lo streaming 4K.

D-Link presenta il nuovo Starter Kit PowerLine AV1000 Wi-Fi AC che permette di espandere il Wi-Fi di casa o ufficio in tutti gli ambienti, con una connessione veloce e veloce ideale per lo streaming multimediale 4K e l’upload/download di file. Con questo dispositivo, l’azienda di Taiwan mette a disposizione degli utenti una soluzione affidabile e potente per portare connettività Wi-Fi alla smart TV in camera e al contempo guardare le serie televisive in streaming.

Il PowerLine DHP-W611AV estende la connessione dal router a qualsiasi presa elettrica presente in casa, diffondendola in Wi-Fi ad alta velocità in qualsiasi stanza o area, anche in quelle più distanti dal router. Il KIT contiene due adattatori, uno standard con porta Gigabit e presa pass-through e un secondo adattatore Wireless. Grazie all’utilizzo dell’ultima tecnologia AV2.1 PowerLine, con prestazioni avanzate (anche per adattatori multipli), le interferenze sono ridotte al minimo e la velocità di trasmissione arriva a 1 Gbps. Con l’adattatore pass-through, inoltre, sarà sempre possibile utilizzare la presa elettrica per collegare altri elettrodomestici.

“Con questa tecnologia i clienti godono di una connettività domestica migliorata per attività e applicazioni che necessitano di una notevole larghezza di banda, come la visione di film in streaming in 4K o il download di file di grandi dimensioni. E in generale diventa molto più veloce, più affidabile e più piacevole navigare in internet anche nelle aree lontane dal router” ha dichiarato Stefano Nordio, Vice Presidente di D-Link Europa.

Il Kit PowerLine DHP-W611AV è dotato della tecnologia Quality of Service, che consente di controllare le priorità (ad esempio per favorire il traffico multimediale rispetto ad altro traffico Internet, per garantire lo streaming di alta qualità). La crittografia AES a 128 bit garantisce una connessione di rete PowerLine completamente sicura, con un pulsante Simple Connect che consente un facile setup tramite Wi-Fi Protected Setup (WPS).

www.dlink.com

 

L’articolo D-Link PowerLine Wi-Fi AC1200, lo streaming 4K va in scioltezza sembra essere il primo su HC | Home Comfort & Design.

da HC | Home Comfort & Design http://ift.tt/2vBX2sV
via Roberto Montanaro Blog

180 W di divertimento in casa senza fili con il Thomson DS60DUO

Bigben Interactive presenta il nuovo sistema stereo wireless Thomson DS60DUO, basato su due speaker attivi a torretta della potenza di 180W e connessione USB.

Bigben Interactive, produttore e distributore di accessori per tutte le principali console, Publisher di videogame e azienda di spicco internazionale nel comparto degli accessori per la telefonia mobile e dei device audio, presenta il nuovo sistema stereo wireless Thomson DS60DUO.

Ideale per l’utilizzo insieme al televisore di casa ma ottimo anche per ascoltare la musica preferita da smartphone o tablet, il sistema Thomson è caratterizzato da due speaker dalla linea classica e dalle dimensioni ridotte che offrono una potenza massima di 180 W. Il primo diffusore si connette direttamente alla TV attraverso il cavo RCA o, in alternativa, a un dispositivo mobile tramite Bluetooth (fino a 10 metri di distanza) e trasmette il suono al satellite sempre via Bluetooth.

Il sistema Thomson DS60DUO dispone di un equalizzatore per regolare il suono in base alle esigenze dell’ascoltatore, di un ingresso Aux in per jack da 3,5 mm per consentire a device audio esterni – quali lettori MP3 e sistemi gaming, di sfruttarne la potenza sonora; presenti, inoltre, due porte che consentono la lettura di file musicali su pendrive e schede di memoria USB.

Con un design minimal e look total black che ne enfatizza l’eleganza, il DS60DUO è la soluzione ideale per regalare un’esperienza stereofonica d’impatto e, al tempo stesso, si integra con gli stili di arredamento moderni.

Il Thomson DS60DUO, già disponibile presso i principali negozi della grande distribuzione, è in vendita al prezzo di 159,99 € (IVA Inclusa).

http://ift.tt/2puo00A

 

L’articolo 180 W di divertimento in casa senza fili con il Thomson DS60DUO sembra essere il primo su HC | Home Comfort & Design.

da HC | Home Comfort & Design http://ift.tt/2v7Davn
via Roberto Montanaro Blog

Con i climatizzatori Libero Plus LG il fresco viene anche da remoto

La funzionalità Wi-fi delle unità interne Libero Plus LG permette la gestione da remoto della climatizzazione in casa, garantendo il massimo comfort anche nelle settimane roventi.

Tautologico ma vero, l’estate è il periodo dell’anno in cui maggiormente si apprezza il sistema di condizionamento, soprattutto se si riesce a gestirlo in modo ottimale. La nuova gamma LG Libero Plus, utilizzabile sia in configurazioni mono che multisplit, permette proprio questo grazie al sistema Wi-fi integrato che consente di gestire da remoto le principali funzioni attraverso l’applicazione LG Smart ThinQ, disponibile per tablet e smartphone sia Android che iOS.

Al rientro da una giornata di lavoro o da un weekend estivo, LG Smart ThinQ consente di verificare la temperatura presente all’interno della propria abitazione ed accendere il climatizzatore per trovare un ambiente confortevole. È possibile controllare la stessa unità interna tramite più dispositivi e più unità con lo stesso dispositivo. Oltre alle funzioni di base come accensione/spegnimento, impostazione della temperatura e controllo dei deflettori, l’app ha anche funzioni avanzate di monitoraggio dei consumi, programmazione giornaliera o settimanale e temporizzazione della manutenzione filtri. Inoltre, grazie all’innovativa funzionalità Smart Diagnosis dell’app, è possibile controllare le impostazioni di configurazione e di installazione del climatizzatore e ottenere tutte le informazioni utili relative a eventuali problemi o malfunzionamenti, direttamente sul dispositivo mobile. Questo rende ancora più immediato il contatto con l’assistenza e la risoluzione rapida di eventuali problematiche.

Per fronteggiare i momenti di massimo calore, LG Libero Plus offre inoltre la funzione di raffrescamento rapido, Jet Cool, che consente di controllare e ottimizzare il flusso d’aria emesso dal climatizzatore per raffrescare ancora più rapidamente e in modo uniforme: grazie ad aria emessa a 18°C per 30 minuti l’ambiente diventa accogliente in pochissimo tempo.

Il nuovo LG Libero Plus permette di creare sistemi di climatizzazione tra i più efficienti del mercato, grazie all’avanzata tecnologia LG Smart Inverter e alle funzioni di risparmio energetico che garantiscono prestazioni di alto livello e minimi consumi. Grazie al Controllo Attivo della Capacità è possibile godere dei benefici dell’aria fresca e ridurre contemporaneamente i consumi elettrici, utilizzando allo stesso tempo il climatizzatore e gli altri elettrodomestici, entro la capacità standard residenziale di 3kWh, mentre la funzione Energy Display rende più semplice il monitoraggio istantaneo dell’assorbimento elettrico.

Come tutti i prodotti della nuova linea residenziale, LG Libero Plus consente al consumatore di accedere agli incentivi fiscali del 50% (ristrutturazione edilizia), 65% (riqualificazione energetica) e Conto Termico 2.0.

“Il nuovo LG Libero Plus va a completare la nostra offerta con un prodotto versatile ed efficiente, in grado di soddisfare un’ampia gamma di clienti residenziali”, ha dichiarato Gianluca Figini, Air Solution Director di LG. “Inoltre, sicuri della qualità dei nostri prodotti abbiamo esteso a 10 anni la garanzia sul compressore Inverter per creare una relazione ancora più forte e duratura con i nostri clienti”.

La nuova linea LG Libero Plus è disponibile in configurazione mono (9000, 12000, 18000 e 24000 Btu) e multisplit (7000, 9000, 12000, 15000, 18000 e 24000 Btu) ed è attualmente disponibile sul mercato italiano.

www.lg.com/it

 

L’articolo Con i climatizzatori Libero Plus LG il fresco viene anche da remoto sembra essere il primo su HC | Home Comfort & Design.

da HC | Home Comfort & Design http://ift.tt/2vvGL8P
via Roberto Montanaro Blog